Eventi

2013: OMAGGIO AL GENERALE PAOLO LA FORGIA

Omaggio al Generale Paolo La ForgiaNel 2013, esattamente il 27 dicembre, nell’Aula Consiliare “Gianni Carnicella“ di Palazzo Giovene, il Centro Studi e documentazioni “Leonardo Azzarita” in collaborazione con la locale sezione dell’Associazione Nazionale Carabinieri, rese omaggio ad un Suo premiato, che qualche mese prima, era diventato Generale di Brigata.
Paolo Giovanni Maria La Forgia, attualmente consulente per l’arma dei Carabinieri nella Commissione Parlamentare Antimafia, ricevette l’omaggio della città.
Una sala gremita in ordine di posti, il Presidente Giuseppe Pansini consegnò una Targa di Benemerenza all’ufficiale molfettese mentre il Presidente dell’Associazione Nazionale Carabinieri Ten. Luciano Modugno, offrì un volume sulla storia dell’Arma.
L’evento fu organizzato anche per onorare l’Arma dei Carabinieri nei 200 anni di storia. Era presente il Col. Rosario Castello, Comandante provinciale dell’Arma di Bari, il cap. Vito Ingrosso, comandante Compagnia di Molfetta ed il Luogotenente Giuseppe Malerba, Comandante Stazione.
Un evento importante, di cui parlarono diverse testate. In collaborazione con l’Associazione Eredi della Storia, fu anche allestita a Palazzo Giovene, una mostra documentaria sull’Arma.
Erano presenti i vertici delle forze dell’ordine presenti a Molfetta.
Nel corso dell’incontro, il Gen. Paolo La Forgia ha tracciato ai presenti la storia dell’Arma e le tante conquiste di questo Benemerito Corpo dello Stato, oggi anche Forza Armata del Nostro Paese. Il saluto del Comune di Molfetta lo portò il Presidente del Consiglio Comunale Nicola Piergiovanni.
L’iniziativa fu inserita tra gli eventi commemorativi dell’Arma dei Carabinieri per i due cento anni dalla fondazione e dunque, grazie a questa iniziativa Molfetta è entrata di diritto nel carnet degli eventi 2013
Alla manifestazione erano anche presenti i genitori di Carlo de Trizio, il carabiniere molfettese morto nell’attentato di Nassyria, i quali vollero essere presenti per onorare la Benemerita.


2014: LA PETIZIONE PER SALVARE CORSO UMBERTO

Il nostro Centro Studi è tra i firmatari della petizione inviata da un pool di associazioni culturali del nostro territorio, inviata alla Sovrintendenza ai Beni culturali perché il nuovo progetto di corso Umberto, non stravolgesse la natura del boulevard molfettese.
Una petizione che fu promossa da WWF e Centro Studi Molfettesi e vide la collaborazione di molte associazioni sul territorio, tra le quali la nostra.
Si tratta di un raro esempio di collaborazione tra le associazioni che ha dato poi i suoi frutti.
Oltre a questa petizione, la nostra associazione ne ha sottoscritto diverse altre, come quella per il vigile di quartiere promossa dal centro studi l’Osservatorio o ancora quella per l’istituzione del distaccamento dei Vigili del Fuoco a Molfetta di cui fu promotrice insieme a ben otto associazioni cittadine.


LE NOSTRE INTITOLAZIONI

Vorremmo ricordare che abbiamo formalizzato ed ottenuto, l’intitolazione della sala Gialla di PALAZZO GIOVENE alla memoria del giornalista molfettese Leonardo Azzarita, grazie alla sensibilità del Sindaco pro tempore prof. Guglielmo Minervini.

Inoltre abbiamo promosso ed ottenuto, l’intitolazione della sala conferenze della Fabbrica di San Domenico alla memoria del Sen. Prof. Beniamino Finocchiaro, già Presidente Rai e Sindaco della città grazie alla sensibilità del Sindaco pro-tempore Tommaso Minervini.


CONFERENZA SUI RUDERI SAN MARTINO DI CLEPS

Tra le manifestazioni organizzate in questi anni, anche una conferenza interessantissima sul Casale di San Martino di Cleps, con un ospite di eccezione il cav. Antonio Castellano, Ispettore onorario della Sovrintendenza.
Una occasione per discutere sulla storia di questi monumenti, che rischiano di scomparire per sempre. Tra l’altro, il casale oggi si trova in piena zona industriale, un motivo in più per chiedere a gran voce, una tutela per evitare di perdere altre pagine importanti della storia antica della città e dell’agro molfettese.


ALLA SCUOLA MEDIA G. S. POLI

Nell’ambito di un progetto realizzato da alcune insegnanti della scuola media G. S. Poli di Molfetta, il nostro Presidente, ha preso parte al progetto come ospite, unitamente al giornalista di Rai Tre Michele Pisani.
I ragazzi, dopo aver seguito un breve corso di orientamento, hanno intervistato Giuseppe Pansini e poi Michele Pisani.
Per documentare il corso, è stato pubblicato un numero speciale della scuola con stralci di interviste ai due giornalisti.


I commenti sono chiusi